Аvakov: il Muro tra Donbass e il resto dell’Ucraina — non ci sarà

Il discorso sul muro tra la parte della Donbass, controllata dagli insorti, e il resto dell’Ucraina non ce e non può esistere. Ha detto al briefing di oggi il ministro degli affari interni dell’Ucraina Arsene Аvakov.

«I confini dell’Ucraina sono definiti dalle convenzioni internazionali, e la frontiera tra l’Ucraina e la Russia è conosciuta», ha sottolineato.

Ma sarà rafforzato il confine tra l’Ucraina e la Russia — 200 chilometri si trovano nelle mani di uomini armati, altri 1,5 migliaia di chilometri «necessitano di una particolare attenzione».

Secondo Аvakov, questa costruzione non sarà come in un film.

«Il progetto «Muro» — è un muro, ma in misura maggiore — sistema di controllo e di reazione. Penso che questo muro deve trovarsi sulla linea di massimo pericolo e la vicinanza al confine con la Federazione Russa, dove c’era l’aggressione e esiste la chiave del problema. Questo è il confine con le province di Sumy, Kharkiv, Lugansk, Donetsk», ha sottolineato il ministro.

Lascia un commento