$100 miliardi il prezzo di Crimea, — il giornalista russo

Putin ha proposto all’Ucraina $100 miliardi per la Crimea, — il giornalista russo.

Il presidente russo, Vladimir Putin, attraverso i canali business ha proposto alla leadership dell’Ucraina  un’offerta, il riconoscimento della Crimea come il territorio della Russia in cambio della cancellazione del debito e l’uscita dalla Donbass.

Su questo riferisce il giornalista Vladimir Frolov citando proprie fonti in Ucraina.

«Le fonti ucraine riportano che la Mosca attraverso i canali di business, che comprendono un direttore generale di una grande società petrolifera statale, «sta palpando» il presidente dell’Ucraina Petro Poroshenko relativamente il grande affare, composto da un’uscita completa della Russia dalla Donbass e il riconoscimento da parte dell’Ucraina della sovranità Russia sulla Crimea in cambio della cancellazione del debito di circa 100 miliardi di dollari di sconto sul gas e altri incentivi finanziari. Se confermato, questo sarebbe un passo prudente», ha detto il giornalista.

Inoltre, Frolov ha sottolineato che la Russia, in caso di un buon «affare» in Crimea può fare nuovamente un referendum sotto la supervisione dell’OSCE.

Ricordiamo, in precedenza, il capo del Ministero degli Affari Esteri dell’Ucraina Pavlo Klimkin ha detto che la comunità mondiale non accetterà mai l’occupazione illegale della Crimea.

Lascia un commento