Ai rappresentanti di Ucraina non è stato permesso di controllare il convoglio «umanitario» russo

I rappresentanti di Ucraina non sono stati ammessi alla visita di «convoglio umanitario».

Lo ha riferito durante il briefing, il portavoce del centro di informazione e analisi NSDC Andrey Lysenko.

Secondo lui, il convoglio con 141 camion passato questa mattina tramite i passaggi Izvarino e Uspenka.

«Né le guardie di frontiera ucraine, né i doganieri ucraini non sono stati ammessi a controllo di carico, a cui mancavano previsti dalle rispettive procedure di documenti di supporto», ha detto.

Inoltre, in NSDC sottolineano che fino all’ultimo giorno ha aumentato il numero di persone che vogliono lasciare la zona dell’ATO.

Lascia un commento