Al festival di Cannes chiedono di liberare il regista ucraino Oleg Sentsov

Il 14 maggio, in apertura di concorso dei registi del festival di Cannes,  avevano chiesto di liberare Oleg Sentsov, che si trova ora nel Centro di detenzione di Mosca.

aggressione-russa politica-ucraina Al festival di Cannes chiedono di liberare il regista ucraino Oleg Sentsov
La richiesta è stata visualizzata prima della proiezione di un film. Su questo scrive sulla sua pagina Facebook il critico cinematografico Anton Dolin.

«Apertura della 68° edizione del Festival di Cannes. Attenzione sullo schermo. Ogni sera sarà così», ha scritto.

La raccolta delle firme a sostegno di Oleg Sentsov si svolge in padiglione ucraino del festival di Cannes. A sostegno di Sentsov e per la sua liberazione dal carcere la comunità internazionale si è mostrata molto solidale e si sono esibiti anche i migliori registi mondiali e Academia Europea di Cinema.

L’11 maggio ci fu un anno dal giorno di detenzione del regista ucraino Oleg Sentsov in Crimea. Il regista è stato accusato dal servizio di sicurezza federale della Federazione Russa nella preparazione di attentati sul territorio della Crimea occupata. Ad aprile il tribunale moscovita ha formulato la versione finale di accuse.

In precedenza Dmitry Dinze, l’avvocato di regista ucraino Oleg Sentsov ha dichiarato: «Hanno cercato di estorcere la confessione di Sentsov«.

 

Lascia un commento