> Cambio di soldati delle forze speciali della Federazione Russa a favore di Nadia Savchenko non è possibile - News Ucraina

Cambio di soldati delle forze speciali della Federazione Russa a favore di Nadia Savchenko non è possibile

Cambio di detenuti nella provincia di Luhansk combattenti della GRU GSH RF a favore di illegalmente detenuta in carcere moscovita la pilota ucraina Nadia Savchenko non è possibile. Così come il Cremlino non ammette mai che i detenuti combattenti è il personale militare della GRU, e, di conseguenza, cambio diretto tra la Russia e l’Ucraina, non è possibile.

Questo parere ha espresso l’avvocato Mark Feigin.

«Lo scambio diretto… non è possibile per un motivo: perché il Cremlino non riconoscerà mai che loro è davvero la parte del personale militare del Ministero della difesa. Questo è molto importante… perché si verifica il legame tra la comparsa lì delle nostre truppe impegnate in combattimento, e la responsabilità della Russia come paese internazionale de facto di un conflitto, che nella parte orientale dell’Ucraina è il conflitto», ha detto.

«La Russia non lo riconoscerà e, quindi, un cambio diretto tra la Russia e l’Ucraina non è possibile», ha aggiunto.

Secondo l’avvocato, scambiare soldati possono, nei limiti degli accordi di Minsk: «Sì, c’è il termine «ostaggio», e dopo faranno scambio Kiev e i terroristi «DNR» e «LNR».

Lascia un commento