Esplosione di un ordigno provoca la morte di padre e figlio nella Stanitsja Luganska

Nella Stahitsja Luhanska (provincia di Lugansk) nel pomeriggio del 31 maggio da esplosione di un ordigno sono morti l’uomo di 55 anni e suo figlio di 14 anni.

Ha detto che il servizio stampa del capo di amministrazione di Luhansk Gennady Moskal’.

«Domenica (31.05) nel primo pomeriggio alla periferia di Stahitsja Luhanska sono morti due civili, l’uomo di  55 anni e i suoi due figli (gli abitanti di villaggio Nyzhnja Ol’khovaja, che è sul territorio controllato dall’Ucraina) si stavano dirigendo verso il ponte della ferrovia, sulla riva di Siverskyi Donets. Nel verde era nascosto un esplosivo. Padre e figlio di 14 anni sono morti sul posto per le ferite, un altro figlio (la sua età non si conosce ancora) è rimasto vivo. Egli ha riferito delle forze dell’ordine circa l’esplosione di una granata», si legge nel messaggio.

Ora sul posto si sono recati i rappresentanti delle agenzie di sicurezza.

Lascia un commento