«Ferrovie russe» da febbraio avevano trasferito in Ucraina 80 sistemi lanciarazzi multiplo – Tymchuk

Le «Ferrovie russe» avevano trasferito in Donbass dal mese di febbraio circa 80 jet sistemi lanciarazzi multiplo e più di 200 carri armati.

Su questo riferisce il coordinatore del gruppo «Informativo della resistenza», il deputato Dmitry Tymchuk.

«Secondo il gruppo di IR, all’inizio di maggio, dopo gli 2° accordo di Minsk nel mese di febbraio 2015, le ferrovie russe trasferito in Donbass a disposizione dei terroristi circa l ‘ 80 jet sistemi lanciarazzi multiplo (di cui «Tornado»), più di 200 carri armati, 100 BTR e BMP, fino a 1 000 (!) camion di munizioni e di altri mezzi di logistica. Tutta questa robaccia è stata diffusa in Donbass per le uccisioni e la guerra», ha scritto su Facebook.

Inoltre, secondo il gruppo, dal 20 al 25 aprile sul territorio incontrollabile dell’Ucraina, è stato portato dalla Russia circa 80 carri ferroviari di munizioni.

«Sto preparando il ricorso in GPU e SBU con la richiesta di suscitare un procedimento penale contro la dirigenza delle ferrovie. E spero che i nostri funzionari sulla base di questi impegni avviano azioni legali contro questo trasporto terroristica alle strutture internazionali di giustizia», ha dichiarato Tymchuk.

Lascia un commento