Gli Stati Uniti sono pronti a distruggere i razzi russi proibiti dal trattato

Gli Stati Uniti sono pronti a distruggere i razzi russi proibiti dal trattato

La Russia deve smettere di sviluppare un sistema di missili vietati, altrimenti gli Stati Uniti proveranno a distruggerlo prima che inizi a funzionare.
Come informa Tsenzor.NET in riferimento a Voice of America, questo è stato annunciato martedì dall’ambasciatore statunitense in NATO Kay Bailey Hutchison.

Gli Stati Uniti credono che la Russia stia sviluppando un sistema missilistico a terra in violazione del trattato della Guerra Fredda, che potrebbe consentire a Mosca di lanciare un attacco nucleare contro l’Europa nel più breve tempo possibile, ma Mosca ha ripetutamente negato tali violazioni.

Secondo Hutchison, Washington è ancora concentrata su una soluzione diplomatica, ma è pronta a considerare la possibilità di uno sciopero militare se la Russia continuerà a sviluppare un sistema missilistico a medio raggio.

«In questo caso, prenderemo in considerazione la possibilità di eliminare il missile (russo) che può colpire in uno qualsiasi dei nostri paesi», ha detto in una conferenza stampa.

«Le contromisure (dagli Stati Uniti) implicheranno la distruzione dei missili sviluppati dalla Russia in violazione del trattato e sono stati avvertiti», ha aggiunto Hutchison.

Più tardi, l’ambasciatore Bailey Hutchison ha spiegato sul suo Twitter che non intendeva un attacco preventivo alla Russia per distruggere i missili e che la sua posizione era che Mosca avrebbe dovuto ritornare al trattato INF, altrimenti i paesi della NATO avrebbero dovuto azioni aggiuntive per garantire la loro sicurezza. Le attuali violazioni del contratto da parte della parte russa Hutchison hanno definito inaccettabile.

Lascia un commento