I militanti di «LNR» hanno bombardato la pattuglia della missione OSCE

Mercoledì è stata bombardata una pattuglia Speciale addetto al monitoraggio della missione OSCE a 700 metri dal ponte per Stanitza Luganska.

Si afferma nel rapporto degli osservatori.

«Alle 11.06, quando la pattuglia tornava da Lugansk e si trovava a circa 700 metri dall’estremità sud del ponte in direzione del Villaggio Lugansk (territorio controllato «LNR»), sono esplose tre mine di mortaie», — si legge nel rapporto.

Come riferito, l’OSCE, la prima esplosione è avvenuta circa 40 metri in avanti e a sinistra da trasporto missione.

«Dopo che il convoglio ha cominciato a dispiegarsi, 10 secondi dopo la prima esplosione si è verificato un secondo, a distanza di circa 50 metri sulla destra dalla prima auto… la terza esplosione è avvenuta mentre SMM inizio allontanarsi in direzione di Lugansk», si legge nel rapporto.

Contemporaneamente i rappresentanti della missione ha osservato che i mortai erano in direzione nord-occidentale. Dopo l’allontananza di osservatori dall’area bombardamenti, non hanno più sentito alcun esplosione.

Lascia un commento