I terroristi hanno bombardato le guardie di frontiera ucraine sui posti di blocco «Marjinka» e «Zolote»

La situazione nella zona di ATO resta difficile. Mercenari russi continuano a violare il cessate-il-fuoco.

Questo è stato segnalato dal Servizio Frontiera dello Stato.

Secondo il rapporto, il 6 giugno i terroristi ben due volte hanno mitragliato le posizioni al servizio di cui è la polizia di frontiera in collaborazione con personale delle forze armate dell’Ucraina.

«Ieri, intorno alle 18.00 i terroristi hanno condotto il fuoco dalle armi di piccolo calibro, AGS-17 e colpi di mortaio sul posto di blocco «Marjinka». Dopo poche ore sparavano da mortaio un checkpoint  «Zolote». In risposta i militari ucraini  hanno aperto il fuoco e ha costretto il nemico a ritirarsi. Non ci sono le vittime tra i militari», si dice in un messaggio del Dipartimento di frontiera.

Inoltre, si osserva che i terroristi uso di UAV per l’attuazione di esplorazione dell’aria. In generale, nelle aree di frontiera delle province di Donetsk e Lugansk hanno fissato i voli di 38 droni nemico.

Lascia un commento