I terroristi, invece di ritirare le armi e le truppe rinforzano i suoi raggruppamento vicino le località di Schastie, Stanitsa Luganska, Mariupol e Avdeyevka, speaker ATO

I terroristi continuano a raggruppare le sue truppe e concentrano in alcune zone una notevole quantità di equipaggiamenti e di truppe.

Lo ha dichiarato oggi in un tradizionale briefing quotidiano portavoce del quartier generale dell’operazione anti-terrorismo, il colonnello Andrea Lysenko.

«Nonostante la dichiarazione dei capi delle formazioni terroristiche, operanti in Donbass, sul ritiro di armi pesanti, si verifica il contrario concentrazione di fazioni nemiche vicino le località Schastie, Stanitsa Luganska, Mariupol, Avdeyevka, Pisky, Dokuchajevsk», ha detto il colonnello.

«Tuttavia, sono ancora in corso il trasporto intensivo di tecniche  e di munizioni di artiglieria attraverso nodo ferroviario di Debaltsevo e la formazione di composizioni di armi nella zona di Donetsk. In particolare, in Debaltsevo sono arrivati 10 SAU, 5 БТР80, 9 carri armati Т64, 5 БМП2 e 1 БМП1. L’avversario, conducendo anche le attività di addestramento al combattimento. Per informazioni operative, in zona di Lugansk sono in corso pratiche di tiro delle armi di piccolo calibro, di colpi di mortaio e di artiglieria sui 2 poligoni attrezzati», ha aggiunto Lysenko.

In precedenza Lysenko ha detto che l’esercito ucraino non ritira tutta la tecnica dalla linea di contatto: non possiamo lasciare indifesa la prima linea.

Lascia un commento