> Il Canada intende adottare la "lista Magnitsky" - News Ucraina

Il Canada intende adottare la «lista Magnitsky»

aggressione-russa canada diritti-umani estero lista-magnitsky nemtsov politica politica-ucraina putin russia sanzioni Il Canada intende adottare la lista Magnitsky

L’aggressione militare della Russia contro l’Ucraina ha spinto deputati canadesi a ciò che essi sono unanimi nel sostenere l’idea di prendere la cosiddetta «lista Magnitsky» — disegno di legge americano, che introduce le sanzioni contro i funzionari russi per la violazione dei diritti umani.
Riporta l’edizione canadese The Globe and Mail.

L’edizione ha scritto che i politici di partiti da diversi anni hanno incitato questa legge. Tuttavia, ora, quando il primo ministro Canadese Stephen Harper aperto accusa la Russia e il regime di Vladimir Putin in un’aggressione militare contro l’Ucraina, i parlamentari deciso sul serio di prendere in considerazione la possibilità di adottarla.

In questo modo, il Canada può diventare il secondo paese al mondo, in cui agirà «lista Magnitsky». Questo significa che una serie di funzionari e uomini d’affari russi più importanti avrà divieto di attraversare il confine canadese, e anche contro di loro saranno applicabili le sanzioni economiche.

L’anno scorso gli stati UNITI hanno esteso «lista Magnitsky«. Pertanto, nell’elenco sono già 30 i russi. I beni americani dei tali soggetti inclusi nella lista, congelano, e ai cittadini di stati UNITI vietato trattare d’affari con loro. Questa decisione ha provocato il malcontento in Russia. Dopo l’uccisione di Boris Nemtsov Washington ha anche minacciato nuovamente di ampliare la «lista Magnitsky«. In risposta, il vice ministro degli esteri della federazione RUSSA Alexey Meshkov ha accusato gli stati UNITI in violazione del diritto internazionale.

Lascia un commento