> In una risoluzione APCE per la prima volta ha utilizzato il concetto di «aggressione russa» - News Ucraina

In una risoluzione APCE per la prima volta ha utilizzato il concetto di «aggressione russa»

In risoluzione dell’Assemblea Parlamentare del Consiglio d’Europa per la prima volta stato usato il termine «aggressione russa in Ucraina» e «occupata» contro la penisola di Crimea.

Lo ha riferito il rappresentante del Presidente dell’Ucraina per la soluzione pacifica della situazione in province di Donetsk e Lugansk Irina Gerashchenko.

«È importante. In questa risoluzione per la prima volta nei documenti delle organizzazioni internazionali stato usato il termine» aggressione russa in Ucraina», lo ha scritto in Facebook.

Il più duro documento contro la Russia.

Inoltre, come ha rilevato Gerashchenko, oggi l’APCE ha trattato anche la questione sulle persone scomparse durante il conflitto in Ucraina. Secondo lei, il loro numero è di secondo SBU è 1,2 milioni di persone, la Croce Rossa dà la cifra più grande — 1,3 mila persone.

In particolare, a Strasburgo, l’Ucraina è stata chiamata a creare un ente governativo specializzato che avrebbe coordinato il lavoro di tutti i soggetti pubblici e le organizzazioni non governative che lavorano a problematiche di persone scomparse; sviluppare un meccanismo di risarcimento statale e sostegno alle famiglie di persone scomparse e di fornire per informare circa l’esistenza di questo meccanismo.

Inoltre, l’Ucraina deve adottare una legge speciale sulle persone scomparse, che sancisce la legge sullo status di «scomparso» e «vittima di guerra»: questo avrebbe dato a le loro famiglie la possibilità di ottenere l’assistenza finanziario, sociale e legale.

Lascia un commento