In zone Kirovsky e Leninsky della Crimea vengono perquisite le case dei tartari della Crimea

In zone Kirovsky e Leninsky della Crimea nei posti di blocco pieno di guardia della polizia con i cani, anche i militari.

Nei posti di blocco esercitano il controllo dei documenti e auto. In particolare intensamente osservano auto dei tartari della Crimea. In particolare, la polizia registra i dati personali del conducente, nonché dove e con quale scopo viaggiano.

Dopo di che, è iniziata la perquisizione nelle case dei tartari della Crimea. L’obiettivo ufficiale è il cosiddetto controllo di archiviazione registra di caccia e di armi. Inoltre controllano i computer e i telefoni cellulari.

Oltretutto l’amministrazione auto-proclamata di Crimea ha annunciato «le esercitazioni antiterrorismo» nella penisola. Tutto questo è discutibile, dato che le ricerche si svolgono solo nelle case, dove vivono i tartari di Crimea.

Lascia un commento