La Russia ha accusato gli Stati Uniti di scatenare la guerra in Ucraina

I rappresentanti di Russia accusano gli stati UNITI è che essi presumibilmente cercano di ottenere dominazione militare e politica del mondo. Hanno accusato l’Occidente nella distruzione di un sistema internazionale di sicurezza e di scatenare una guerra in Ucraina.

Con il tono della guerra Fredda, in particolare, è a parlare il ministro della difesa russo Sergei Shoigu. Secondo lui, gli stati UNITI hanno organizzato provocazione, cercando di avvicinare Kiev a Ovest. E la Russia ha dovuto reagire. «Gli stati UNITI e i loro alleati avevano trasgredito tutti i limiti possibili nel tentativo di stabilire la propria influenza su Kiev. E questo non poteva che portarci ad una forte reazione«, ha detto Shoigu ad una conferenza dedicata al tema di sicurezza mondiale  a Mosca.

Completando il ministro, il generale Valery Gerasimov ha detto che è Washington presumibilmente deciso di cambiare il dispositivo e le loro esigenze nel mondo, sentendosi il vincitore della guerra Fredda. «Volendo il dominio, Washington ha smesso di prendere in considerazione gli interessi di altri paese e di rispettare le leggi internazionali», ha detto il generale russo. Oggi, durante la conferenza stampa il presidente Vladimir Putin ancora una volta assicurato che soldati russi in Ucraina non c’è ne sono stati nonostante il fatto che la parte ucraina ha più volte dimostrato dei documenti militari russi, esemplari unici di armi russe e anche gli stessi soldati russi catturati in cattività. Shoigu stesso a Mosca in questo momento ha detto che non è la Russia ha invaso l’Ucraina e tenta di ridisegnare i confini in Europa, è l’Occidente. Con questo, ha ricordato l’intervento in Serbia, Iraq e Libia.

aggressione-russa crimea estero ministero-della-difesa mosca nato occupazione-della-crimea politica putin russia ucraina La Russia ha accusato gli Stati Uniti di scatenare la guerra in Ucraina

Shoigu ha visto alle esercitazioni della NATO al «orientale fianco» e nell’Artico l’orientamento antirusso. Nonostante le accuse dell’Occidente nel conflitto in Ucraina, nel film «la Crimea. Il ritorno in Patria»  i leader moscoviti hanno raccontato in dettaglio sull’annessione della penisola. In particolare, Putin ha riferito che la preparazione all’annessione della Crimea è iniziata durante la fuga dall’Ucraina dell’ex presidente Viktor Yanukovich nella notte tra 22 e 23 febbraio 2014. Putin ha anche detto che durante l’annessione della Crimea diede l’ordine al Ministero della Difesa di, sotto la vista di rafforzare la protezione degli impianti militari di Russia, trasferire nella penisola le unità di GRU, paracadutisti e marine. Tuttavia, la Russia aiuta i terroristi nel Donbass. In precedenza, l’ambasciatore USA in Ucraina, Geoffrey Pyatt dichiarato che gli Stati UNITI hanno le prove della partecipazione di generali russi nella guerra nella parte orientale dell’Ucraina. Anche più volte sono state pubblicate immagini satellitari della presenza di truppe russe.

Lascia un commento