> La sicurezza in Europa resterà traballante - News Ucraina

La sicurezza in Europa resterà traballante

Secondo il Presidente dell’Ucraina Petro Poroshenko, la sicurezza in Europa dipende dall’integrazione nell’Unione Europea dei paesi che condividono valori europei.

Lo ha detto a Danzica nel corso di eventi in occasione del 70 anniversario della vittoria sul nazismo.

«Fino al momento in cui confini orientali dell’UE non coincidono con i confini dei valori europei, la lotta continuerà. La sicurezza nel continente sarà traballante, fino a quando l’Unione Europea non sarà di quelle nazioni, che sono configurati per il futuro europeo», ha dichiarato il Presidente.

Poroshenko ha sottolineato che l’Europa non deve ripetere gli errori del passato.

«Oggi dobbiamo fare in modo che gli errori del 1930 non si ripetono mai più, quando il conflitto militare su scala larga in Europa sembra essere più vicino che mai», ha detto.

Secondo il Presidente, nonostante gli accordi raggiunti a Minsk nel mese di febbraio, il numero del equipaggiamento militare nel Donbass è aumentato.

Poroshenko ha invitato i paesi UE continuare la pressione sulla Russia, sottolineando che, in caso contrario, l’Europa mancherà di rispetto verso le vittime della Seconda guerra mondiale, e verso gli eroi ucraini che sono morti e continuano a morire in un moderno conflitto.

Lascia un commento