La situazione nei pressi di Mariupol è peggiorata

La sera del 24 giugno, dopo la relativa calma nella zona di operazione anti-terrorismo i militanti hanno intensificato bombardamenti lungo tutta la linea di delimitazione, riferisce il centro stampa ATO.

Di più la situazione si è peggiorata nella zona di Mariupol. In questa direzione, in particolare Shirokine e Talakivka stati strettamente bombardati da potenti obici 152 millimetri..

In direzione di Donetsk, in particolare Pisky e Opytne è stato bombardato da mortai 120 mm, in zone di Artemivsk è stato pesantemente colpito Leninske e Kirovo.

Nella provincia di Lugansk hanno bombardato Schastia e Stanitsia Luhanska.

«Nella giornata di ieri sono stati registrati 43 casi di applicazione di armi da avversario», – hanno confermato nel quartier generale.

Lascia un commento