> L'OSCE chiede di garantire la sicurezza e la libertà di movimento agli osservatori in Donbass - News Ucraina

L’OSCE chiede di garantire la sicurezza e la libertà di movimento agli osservatori in Donbass

Entrambe le parti del conflitto nella zona orientale dell’Ucraina hanno una responsabilità per quanto riguarda la sicurezza degli osservatori OSCE e nel garantire la loro corretta tolleranza nella regione.

Lo afferma n una dichiarazione il presidente dell’OSCE, il ministro degli affari esteri della Serbia Ivica Dacic. “Sono molto preoccupato per l’incidente a Schastia il 26 e a Shirokine il 27 luglio. Sopratutto nei momenti in cui sembra che essi evessero preso di mira proprio i nostri osservatori civili e disarmati”, lo sottolinea. Ha anche aggiunto che tutti i lati del conflitto si sono impegnati a garantire la sicurezza e la libertà di movimento degli osservatori OSCE in conformità con gli accordi di Minsk.

Il presidente in carica dell’OSCE ha rivolto un nuovo appello per un immediato cessate il fuoco nell’est dell’Ucraina.

Lascia un commento