«Noi non abbiamo un conflitto civile. Abbiamo forze di occupazione»

Il presidente dell’Ucraina Petro Poroshenko in occasione di un viaggio di lavoro in provincia di Donetsk incontrato il collettivo scientifico-educativo e i studenti dell’università statale di città di Mariupol. Il capo dello stato ha visitato l’infrastruttura universitaria, in particolare la libreria di ricerca ellenistica e l’istituto di ucraino-greca amicizia.

Questo è stato segnalato al servizio stampa del Capo dello stato.

» L’università di Mariupol da tempo e volutamente sta lavorando per migliorare l’immagine di Mariupol e Ucraina in generale, sostenendo attivamente lе aspirazioni dello stato ucraino verso l’integrazione europea», — ha sottolineato il Presidente.
Durante il discorso, il Presidente ha ricordato il vertice della NATO, a cui ha partecipato il 5 settembre 2014, e in questo stesso giorno è stato firmato il primo accordo di pace a Minsk. Alcuni giorni dopo, il Capo dello stato ha visitato Mariupol, promettendo: «Mariupol non diamo mai a nessuno». Lo sforzo congiunto di tutta l’Ucraina riesce a proteggere Mariupol, ha dichiarato il Presidente.
Il capo dello stato ha informato sullo scopo della sua visita a Mariupol e della visita di costruzione di strutture difensive. Egli ha sottolineato: «la Difesa di Mariupol è questione personale di ogni ucraino».

Il presidente ha sottolineato che i cittadini ucraini, che vivono temporaneamente nei territori occupati, sono tenuti in ostaggio da uomini armati.
«Questi sono i nostri cittadini, noi combatteremo per ogni ucraino, che è rimasto lì. Noi non abbiamo nessun conflitto civile. Abbiamo forze di occupazione«, ha sottolineato il Capo dello stato.

Il presidente del consiglio degli studenti dell’università ha consegnato al Presidente regalo una bambola in costume nazionale ucraino cucito da studenti universitari.

Lascia un commento