Poroshenko: Nemtsov aveva promesso di svelare le prove della presenza di truppe russe in Donbass

Boris Nemtsov ha promesso di svelare le prove della partecipazione delle forze armate russe nel conflitto inDonbass. Durante il soggiorno a Vinnitsa, ha dichiarato il presidente Petro Poroshenko.

«Un paio di settimane fa ho avuto una conversazione con lui, come costruire le relazioni tra l’Ucraina e la Russia. Così come ci piacerebbe che fossero. Boris ha dichiarato, che deve presentare le prove convincenti della partecipazione delle forze armate russe in Ucraina. Qualcuno aveva molta paura di questo. Boris non aveva paura, i  boia avevano paura. L’hanno ucciso», ha detto Poroshenko.

Secondo lui, Nemtsov è stato un grande amico dell’Ucraina e un grande patriota della Russia.

Poroshenko ha sottolineato che Nemtsov è il simbolo dei russi, che aveva atteggiamento sincero e rispettoso verso l’Ucraina, l’uomo, che ha lottato e dato tutto il possibile per difendere la libertà del suo stato.

«Il primo di marzo, doveva andare a dirigere una Manifestazione di molte migliaia di persone a Mosca, per dimostrare che c’è un’altra Russia, che ama l’Ucraina, rispetta i diritti umani, per il quale la libertà non è un suono vuoto. E per la libertà e la democrazia, egli era disposto a dare la sua vita», ha sottolineato il presidente.

Lascia un commento