Putin – l’aggressore. La Russia deve pagare un prezzo per l’annessione della Crimea e l’invasione di Donbass, — Yatsenyuk

Sabato 20 giugno, il Primo ministro dell’Ucraina Arseni Yatsenyuk ha tenuto una riunione con un Senatore degli Stati Uniti, membro del Comitato per le forze armate John Mccain.

Lo riferisce il portale del governo.

Il capo del Governo dell’Ucraina ha ricordato dichiarazione fatta ieri dal presidente russo Vladimir Putin su Ucraina e guerra, che ha lanciato contro il nostro paese: «Putin è aggressore. E la Russia deve pagare un prezzo per illegale annessione della Crimea e l’invasione di Donetsk e Lugansk. La Russia dovrebbe agire come paese membro permanente del Consiglio di sicurezza dell’ONU, non violare il diritto internazionale e non mettere in pericolo il mondo intero».

«Noi siamo popoli diversi e stati diversi», — ha sottolineato.

Arseni Yatsenyuk ha sottolineato che gli Stati Uniti è «un’azienda leader internazionale nella lotta per l’indipendenza dell’Ucraina»: «Siamo molto grati per questo e spero nel vostro supporto».

Durante l’incontro è stata discussa la legge recentemente approvata dal Senato degli Stati Uniti sulla fornitura di armi per l’Ucraina.

Il senatore Mccain ha riferito che la decisione è stata presa senza dibattito, e lo ha sostenuto i rappresentanti di entrambi i partiti: «nessuno dei parlamentari non protestò contro la legge sulla fornitura di armi».

Arseni Yatsenyuk e John Mccain hanno discusso anche di questioni di cooperazione dell’Ucraina e Stati Uniti nel settore energetico.

Il capo del Governo dell’Ucraina ha ricordato che l’anno scorso il consiglio dei Ministri ha iniziato la riforma in settore energetico ucraino. Egli ha espresso la sua gratitudine ai partner esteri per il sostegno nel » rendere l’Ucraina più efficienti e più energeticamente indipendente».

«Da un lato, il Governo sta lavorando per sviluppare una efficace politica energetica e di avvicinare le tariffe a quelli di mercato, da l’altro — abbiamo bisogno di fornire aiuti a chi ne ha bisogno», ha sottolineato il Arseni Yatsenyuk.

Lascia un commento