> Se alla fedeazione Russa e ai terroristi le capacità di difesa dell'Ucraina sembrerà un punto debole, si cercheranno di catturare nuovi territori - Bildt - News Ucraina

Se alla fedeazione Russa e ai terroristi le capacità di difesa dell’Ucraina sembrerà un punto debole, si cercheranno di catturare nuovi territori — Bildt

L’Unione Europea e gli stati UNITI dovrebbero rivedere la strategia nella decisione di conflitto russo-ucraino: oltre il dialogo con il Cremlino e le sanzioni, vale la pena di riflettere sul rafforzamento dell’Ucraina.

Questa opinione è stata espressa dal diplomatico, ex ministro degli esteri svedese, Carl Bildt.

Secondo il diplomatico, la possibilità di Ucraina a recuperare il controllo di Donbass via militare è così sottile che non vale la pena di tentare. «Se si parla di piani a lungo termine separatisti e i loro padroni russi, ma anche non promettono all’Ucraina nulla di buono«, ha dichiarato Carl Bildt.

Secondo lui, quello che la federazione RUSSA insegna e prepara militanti, permette loro di pensare alla possibilità di ottenere il controllo su tutto il territorio della regione di Donbass. «Allora sarebbe in grado di cercare di espandere i confini della cosiddetta Novorossia fino alla costa del mar nero, incluso Odessa», — ha commesso un diplomatico svedese.

A questo proposito, ha sottolineato che per evitare questo scenario, è necessario un complesso di misure. «Questo è un attivo dialogo politico con il Cremlino e le sanzioni economiche, che consentono di capire, che continuare l’aggressione costerà caro alla Russia», ha detto Carl Bildt, aggiungendo che tuttavia vale la pena di concentrarsi sul rafforzamento dell’Ucraina in tutti i sensi di questa parola.

«Se le capacità di difesa dell’Ucraina sembrerà alla Russia e ai сепаратистам un punto debole, si cercherà di catturare nuovi territori. Qualsiasi compromesso politico o diplomatico sarà fuori discussione», ha dichiarato Carl Bildt.

In precedenza, Bildt ha dichiarato che la guerra con la Russia, purtroppo, è possibile: presto l’Occidente non avrà semplicemente un’altra scelta.

Lascia un commento