Se fossi stato giovane, sarei andato in Donbass combattere per l’Ucraina, — Kikabidze

L’attore, regista, artista autore di canzoni georgiano Vakhtang Kikabidze, ha racontato della sua relazione al invasore Putin e sostenuto gli ucraini nella loro lotta con gli invasori, Artista del Popolo della Georgia ha sottolineato che tutto ciò che accade in Ucraina è stato fatto con lo stesso scenario, che in Georgia.
«Come finisce tutto questo — è molto difficile da dire. Tutto dipende da la comunità mondiale di oggi. E poi soltanto, se faranno i sanzioni seri. Oltre a questo, molto dipenderà dal nuovo governo», — ritiene Kikabidze.

Egli ha sottolineato la particolare importanza delle imminenti elezioni parlamentari in Ucraina. «E se alla Verkhovna Rada verranno le persone giuste, se lavoreranno in armonia, tutto può finire abbastanza rapidamente. Devono venire persone che vorrebbero per il loro paese, e non per la tasca. Fidatevi di me! La Russia non vuole che l’Ucraina continua a resistere. Ma se io fossi giovane ora anch’io sarei stato in ATO e avrei resistito, difendendo l’onore del paese. Seconda opzione non c’è! Dopo tutto, se questa guerra durerà a lungo, per l’Ucraina stare in piedi sarà molto difficile.
Vakhtang Kikabidze ha espresso la sua opinione in merito del presidente della Russia Putin: «Questa persona posso dire che ha dei criteri del potere nero. E mentre lui con le sue ambizioni di vivere, starà sempre a minacciare ai vari paese, e ai sistemi. Egli è un invasore! Si è inceppato su qualcosa: egli pensa che sarà sempre a comandare il suo paese. E le persone non sono eterni, ma un giorno finisce tutto. E anche i suoi pronipoti si vergogneranno di pronunciare il suo nome».

Secondo il leggendario attore, la storia ha gia provato piu’ volte. «Come dice un sagio proverbio slavo, «il Pesce si deteriora dalla testa». E se egli domani andrà via dalla politica, dopo due o tre giorni inizierà tutto il sistema a nuovo, in tutto il mondo, — ritiene Kikabidze. — Ma fino a quando lui è sul trono, nessuno non viene visualizzato al potere. Cosa pensate, che tutti i russi sono d’accordo con il fatto che Putin sta facendo con il vostro paese? No, di certo! Soltanto che al popolo non si chiede. In tanto non entra nella testa come possibile, che due popoli fratelli si trattano l’uno con l’altro in questa maniera!

Lascia un commento