Si prepara il cambio di prigionieri in formato «tutti a tutti»

Ora si sta preparando per lo scambio di prigionieri in formato «tutti a tutti».

Conferma il servizio stampa di Vittorio Medvedchuk.

«Dal 13 febbraio c’è uno scambio di elenchi di prigionieri di guerra, si verificano continuamente. Non c’è una data precisa di scambio, è ancora sconosciuta», — ha detto.

A proposito di formazione per lo scambio di prigionieri ha detto anche il potere del cosiddetto «DNR». In particolare, è discussa la liberazione dei combattenti catturati in zona di Debaltsevo.

Contemporaneamente in NSDC sottolineano che i militanti rifiutano i loro «colleghi» e non sono disposti a scambiare i prigionieri.

Lascia un commento