A Mosca gli attivisti chiedevano di fermare l’invasione in Ucraina

Oggi a Mosca 25 attivisti hanno richiesto di interrompere l’invasione all’Ucraina.

Il municipio della città ha concordato la partecipazione di 25 persone alla manifestazione dalle ore 14.00 alle ore 15.30 l’orario di Kiev.

I partecipanti sono usciti con i manifesti «No guerra», «V. V. Putin — l’ispiratore e l’organizzatore di tutte le nostre sconfitte», «Un inchino agli eroi dell’Ucraina!», «La libertà a Nadia Savchenko», alcuni di loro sono stati in costumi tradizionali. Inoltre, sui manifesti, i partecipanti hanno scritto anche le citazioni dell’opposizionista ucciso nella capitale russa Boris Nemtsov.

«Non credo che Putin sta combattendo una guerra, credo — la Russia è in guerra con l’Ucraina», – ha detto una dei partecipanti di picchetto, notando che lei da russa si vergogna, che «la Russia bombarda l’Ucraina».

Contemporaneamente alcuni passanti non sostenevano la manifestazione, chiamandolo «azione alla Bandera». Chi ringraziava il presidente Vladimir Putin per un motivo preciso, «che ha dato al lavoro».

Lascia un commento