Città di Mariupol: la festa a suon di bombardamenti

Gli abitanti della città hanno onorato la memoria ai militari, morti nell’ATO (Operazione Anti Terrorismo).

Oggi, 20 settembre, la città di Mariupol regione di Donetsk festeggia 236 anni dalla sua fondazione. In una giornata per le vie e le piazze della città si radunarono migliaia di persone in costumi tradizionali ucraini e con le bandiere nelle mani.
Nel primo pomeriggio ha avuto luogo la sfilata dei mezzi corazzati. Ha anche ricevuto un imponente parata dei «vyscivanchy», sono stati assegnati i combattenti, che difendono la città dagli invasori. Con un minuto di silenzio i cittadini di Mariupol onorato i soldati caduti in questa guerra.

«Festa ucraina al centro della citta, con l’accompagnamento dei razzi russi nelle periferie»- scrivono gli utenti dei social.

Come è noto, intorno a Mariupol sono raggruppati i terroristi, che periodicamente colpiscono la città alla periferia. In una città presidiata da agenti di sicurezza ucraini, anche Mariupol recintato tripla linea di protezione.

Lascia un commento