Durante il giorno, due soldati ucraini sono stati uccisi nel Donbass

Durante il giorno, due soldati ucraini sono stati uccisi nel Donbass

Il 13 dicembre, le forze di occupazione russe hanno violato il cessate il fuoco 22 volte. Il nemico continua a usare armi proibite dagli accordi di Minsk.

Così, secondo il quartier generale, il nemico ha aperto il fuoco da mortai da 120 mm e 82 mm nelle posizioni delle forze combinate vicino al villaggio di Vilny, che si trova nella direzione di Popasnyansky e vicino agli insediamenti di Water, Gnutovo in direzione di Mariupol.

Inoltre, gli occupanti russi hanno sparato da veicoli da combattimento di fanteria, lanciagranate di vari sistemi, mitragliatrici di grosso calibro e armi di piccolo calibro nelle posizioni delle forze unite vicino all’insediamento di Crimea — nella direzione di Luhansk, nella zona dell’insediamento di Novgorod, che è in direzione Gorlovka, negli insediamenti Marinka, Krasnogorovka, Avdiivka, Nevelskoye — nella direzione di Donetsk e le posizioni dell’esercito ucraino nell’area di Shirokino e Vodyanoe nella direzione di Mariupol.

«Come risultato dei combattimenti, due militari ucraini sono morti», è stato riferito.

Lascia un commento