Gli Stati Uniti hanno imposto sanzioni contro 27 russi per interferenze nelle elezioni, incluso il capo del GRU Korobov

Gli Stati Uniti hanno imposto sanzioni contro 27 russi per interferenze nelle elezioni

Giovedì gli Stati Uniti hanno annunciato l’inclusione nell’elenco delle sanzioni di 27 individui e di sei soggetti giuridici della Russia associati ai servizi di intelligence e alle istituzioni di difesa.
L’elenco è pubblicato sul sito web del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti, riporta Censor.NET, citando Interfax.

Secondo il Dipartimento di Stato, nel quadro della legge CAATSA, queste persone sono aggiunte all’elenco delle persone rilevanti o che agiscono nell’interesse dei settori della difesa e dell’intelligence della Federazione Russa.

Tre persone giuridiche sono state incluse nell’elenco delle persone associate al settore della difesa della Federazione Russa. Questi sono «Wagner’s PMC», «Oboronlogistika» LLC, l’impianto di aviazione di Komsomolsk-on-Amur intitolato a Yu.A. Gagarin.

Nella lista associata ai servizi di intelligence, tre persone giuridiche e 27 persone, tra cui il capo del GRU Igor Korobov e l’imprenditore Yevgeny Prigozhin.

Includeva anche la «Internet Research Agency», che appare nelle indagini del procuratore speciale statunitense per la «causa russa» Robert Mueller e lo staff di questa struttura.

L’agenzia Bloomberg rileva che queste persone sono legate alle interferenze nelle elezioni americane del 2016.

Lascia un commento