Il Parlamento europeo ha adottato una risoluzione che irrigidisce le sanzioni contro la Federazione russa per l’aggressione nello stretto di Kerch

Il Parlamento europeo ha adottato una risoluzione che irrigidisce le sanzioni contro la Federazione russa

Il 12 dicembre, il Parlamento Europeo ha approvato una risoluzione che chiede sanzioni più severe contro la Russia se i militari ucraini catturati il ​​25 novembre nel Mar Nero non vengano rilasciati.
Secondo Tsenzor.NET, riferendosi alla verità europea, l’incontro è stato trasmesso sul sito web del Parlamento europeo.

433 europarlamentari hanno votato «per», 105 — «contro», 30 deputati si sono astenuti.

I deputati condannano l’atto deliberato di aggressione della Russia contro l’Ucraina, compiuto il 25 novembre nello stretto di Kerch, e chiedono il rilascio immediato e incondizionato di navi e marinai ucraini, che dovrebbero ricevere lo status di prigionieri di guerra.

«Esortiamo l’UE e gli Stati membri a introdurre sanzioni mirate nel caso in cui 24 soldati ucraini non vengano rilasciati in caso di ulteriore escalation militare», dice la risoluzione.

Lascia un commento