Il raid dell’aeronautica israeliana il 17 settembre e la distruzione del russo Il-20 — così com’era

Il raid dell'aeronautica israeliana il 17 settembre e la distruzione del russo Il-20

L’aviazione israeliana ha bombardato impercettibilmente le strutture nella zona di operazione degli ultimi sistemi di difesa aerea russi S-400, S-300 e Pantsir-C1, abbattuto l’aereo da ricognizione russo Il-20 — 15 militari russi sono stati distrutti. Israele ha mostrato un basso livello di capacità di combattimento degli aerei militari russi in un colpo solo.
Non appena raggiunge una vera battaglia, quando il nemico detta l’iniziativa e pianifica con competenza le sue azioni, così immediatamente l’esercito di Putin mostra una bassa efficienza di combattimento, incapacità di reagire ad azioni improvvise.

La scorsa notte, Israele ha effettuato una delle operazioni più audaci ed efficaci in Siria, che passerà alla storia così come la brillante sconfitta della difesa aerea sovietica nel giugno 1982 nella valle della Bekaa. Grazie ai dati del Ministero della Difesa della Federazione Russa, possiamo ricostruire completamente il corso dell’operazione.

base navale Latakia è una chiave per il regime di Assad per l’esercito russo ei suoi alleati — i terroristi, «Hezbollah». La base è sorvegliata, anche da unità russe, ed è coperta dai sistemi di difesa aerea delle Forze Armate RF. Vicino Latakia è la base principale delle forze aerospaziali delle Forze Armate — Hmeymim, e la principale base navale della Marina — Tartous. La zona è la più densamente coperta da difesa russa aerea e intelligenza elettronica, così come i sistemi di difesa aerea e la RER Assad esercito, dotato di armi russe.

Tuttavia, il 17 settembre il raid israeliano non è stato trovato sistemi di difesa aerea russa in Siria e, sorpresa è stata completa.

Gli aerei israeliani hanno fatto una chiamata a Latakia dal mare. Questo è stato inaspettato per i russi. L’area montuosa della Siria contribuisce ad attacchi aerei a basse altitudini — per i radar ci sono molte zone morte. Tuttavia, d’altra parte v’è la probabilità di rilevazione visiva, e di entrare in zona di densa fuoco antiaereo, e tutti i tipi di missili. In una zona così ben protetta come Latakia, tutti gli approcci sono sicuramente controllati, i radar ce ne sono abbastanza. E così, per garantire sorpresa, gli israeliani hanno deciso di andare oltre il mare. La difesa è rinforzato con forti di difesa dal mare navi da guerra russe, i russi in questo settore, è sembrato migliore per controllare la situazione. E non c’era rilassamento nel sistema di difesa aerea russo e nei VKS equipaggiati con moderni intercettori del Su-35. Israele attacchi aerei e di paesi della NATO sono applicati sulla Siria non è spesso, ma con regolarità, e la guardia dovere verificato molte volte, sistemi di difesa aerea in via di miglioramento in ogni modo.

E cosa fecero gli israeliti? Hanno utilizzato in modo flessibile i cambiamenti nella situazione aerea e hanno distolto l’attenzione degli operatori radar russi e siriani.

La base è coperta non solo dai radar: i russi hanno schierato in quest’area un potente sistema di intelligenza elettronica. Tutti i mezzi più moderni delle forze armate RER RF sono testati in condizioni di combattimento sia nel Donbass che in Siria. Per controllare la situazione nel velivolo pattuglia aerea intelligenza elettronica Russo Il-20, che fornisce il monitoraggio di tutte le comunicazioni radio e radar radiazione su una vasta area. Nella regione di Latakia in questo momento pattugliano la fregata francese «Auvergne», era accompagnato da una nave pattuglia russa «curiosi».

Alle 22.00 nella zona di Latakia c’era una tale situazione. Il-20 ha completato il pattugliamento e ha iniziato la discesa per l’avvicinamento, ha preso il treno per circa 5-6 chilometri. E la fregata «Auvergne» durante il movimento, secondo i dati russi, effettuò il lancio dei missili cruise. Tuttavia, le fonti russe non indicano dove sparare francesi, eventuali reclami il regime siriano non viene presentato, sciopero Francia missile non è confermata, in modo che la dichiarazione dei militari russi può essere inaffidabile. Il fatto è che i russi hanno seguito da vicino le azioni dell’Auvergne.

È stato questo momento che è stato scelto dagli israeliani per l’attacco.

4 jet da combattimento F-16 trasparente per i russi a decollare da una base aerea, e alle 22.00 all’altezza nano di diversi metri attuate approccio a Latakia dal mare, abbastanza vicino che volano da una fregata francese, per segnare gli obiettivi sullo schermo del radar ha coinciso con il «Auvergne». A questo punto, il posto di comando dell’esercito russo in Siria, ha chiamato l’ufficiale di collegamento israeliano e ha riferito che il colpo sarà colpito in un momento. Non c’era tempo per reagire. difesa aviazione israeliana ha completamente confuso dal fatto che la richiesta di sciopero è stato effettuato direttamente sotto la spia russa IL-20, nel corridoio, che è stato concesso per la semina! È significativo che anche in questo momento l’IL-20 non abbia rilevato la presenza di un nemico nell’aria così vicino a se stesso.

Lascia un commento