La Merkel ha esortato Putin a liberare i marinai ucraini detenuti

La Merkel ha esortato Putin a liberare i marinai ucraini detenuti

Il cancelliere tedesco Angela Merkel e il presidente russo Vladimir Putin hanno avuto una conversazione telefonica lunedì, compresa la situazione nello stretto di Kerch e la questione del transito del gas attraverso l’Ucraina.
Questo è segnalato da Censor. NO con riferimento a Interfax-Ucraina.

«La situazione nello stretto di Kerch era al centro dei colloqui e il Cancelliere ha sottolineato che devono essere prese misure per consentire alle navi di passare senza ostacoli», ha detto il portavoce del governo tedesco Steffen Seibert. La Merkel ha anche annunciato la necessità di liberare i marinai ucraini detenuti.

Inoltre, è stata discussa la questione del transito del transito russo attraverso l’Ucraina in futuro e della situazione in Siria.

«Inoltre, il Cancelliere e il Presidente russo hanno discusso del Trattato sull’eliminazione dei missili a medio e corto raggio», ha affermato Seibert.

Vi ricordiamo che il 25 novembre, vicino allo stretto di Kerch, le forze di sicurezza russe hanno arrestato tre navi militari ucraine dirette al mare di Azov usando armi. Un totale di 24 marinai ucraini sono stati arrestati, tre di loro sono rimasti feriti.

Lascia un commento