La NATO ha sostenuto che qualsiasi aumento del numero delle truppe russe in Crimea significherebbe una violazione dell’armistizio

La NATO ha sostenuto che qualsiasi aumento del numero delle truppe russe in Crimea occupato violano cessate il fuoco nel Donbas, in un’intervista, ha detto il rappresentante dell’alleanza. «Abbiamo visto i rapporti che la Russia prevede di aumentare la propria presenza militare in Crimea. Tale mossa non farà che aumentare le tensioni e minare la tregua, potrebbe vanificare le misure per garantire la sicurezza nella regione, che è già in una situazione difficile a causa delle azioni della Russia»- ha detto il rappresentante.
Ricordiamo che ieri Ministro della Difesa Sergei Shoigu ha detto che la decisione di ampliare in Crimea «pieno» gruppo di truppe russe . A sua volta, il ministro degli Esteri ucraino ha detto che la formazioni di gruppi di truppe russe in Crimea destabilizza l’intera regione del Mar Nero.

Lascia un commento