La Polonia sostituirà la parte del gas russo con quella americana: Varsavia ha firmato un contratto per la fornitura di gas dagli Stati Uniti per 20 anni

In Polonia, è stato firmato un contratto per la fornitura di gas liquefatto dagli Stati Uniti nei prossimi 20 anni

Gli americani forniranno circa 1/3 del paese nel gas naturale.
In Polonia, è stato firmato un contratto per la fornitura di gas liquefatto dagli Stati Uniti nei prossimi 20 anni, ha detto il capo del servizio nazionale di petrolio e gas PGNiG, Peter Voznyak. Questo Censor.NET riporta con riferimento a «Radio Liberty».

Con contratti con tre società, la Polonia acquisterà più di cinque miliardi di metri cubi di gas naturale all’anno (il paese consuma circa 16 miliardi di metri cubi all’anno). Le consegne verranno effettuate secondo la formula «Free on Board». Ciò significa che un’azienda polacca diventa proprietaria delle materie prime già alla spedizione e indicherà il porto di destinazione stesso. Il capo delle compagnie petrolifere e del gas ha chiarito che un aumento del volume delle forniture di gas statunitensi verrà preso in considerazione in futuro.

Il costo della transazione non è stato divulgato. A settembre, durante una visita a Varsavia, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha promesso al paese di fornire «una grande quantità di carburante ad un buon prezzo».

La graduale riduzione della dipendenza dal gas russo è un obiettivo strategico del governo polacco. Il paese è stato a lungo scontento degli alti prezzi del carburante russo, il suo costo è considerato politicamente motivato. La polacca nazionale per il petrolio e il gas ha intentato una causa contro il tribunale arbitrale di Stoccolma a Stoccolma in merito.

La Polonia ha anche un atteggiamento negativo nei confronti della costruzione del gasdotto Nord Stream-2, che fornirà gas dalla Russia alla Germania.

Nella prima metà del 2018, la Russia ha fornito il 75% del consumo di gas naturale in Polonia. Accordo con società statunitensi — preparazione per la modifica delle disposizioni del contratto per la fornitura di gas dalla Russia, che scade nel 2022.

Lascia un commento