L’esercito russo in larga scala si rifiuta di servire in ORDLO, — l’intelligence del Ministero della Difesa

L'esercito russo in larga scala si rifiuta di servire in ORDLO

A loro non piace l’alta mortalità, i bassi salari e il fatto che in caso di prigionia sono riconosciuti come criminali di guerra.
Il comando delle forze armate russe sta prendendo misure intensive per aumentare il livello di occupazione delle forze di occupazione russe nei territori temporaneamente occupati delle regioni di Donetsk e Lugansk. Tuttavia, il personale reclutato dell’esercito russo in massa si rifiuta di prestare servizio in ORDLO. Questo è indicato nel messaggio della direzione principale dell’Intelligence del Ministero della Difesa dell’Ucraina, informa Tsenzor.NET.

Secondo i dati dei servizi segreti, i militari russi sostengono le loro decisioni dallo stato non ufficiale di un viaggio di lavoro, il loro riconoscimento da parte dei criminali di guerra in caso di essere fatti prigionieri, un basso livello di sicurezza in contanti e un gran numero di perdite irrecuperabili e sanitarie nelle unità dell’esercito ibrido.

«Dall’inizio di novembre, sul territorio di tutti i distretti militari delle Forze armate della Federazione Russa, ci sono raduni con ufficiali, sergenti e privati ​​di servizi contrattuali per assicurare la rotazione e il reclutamento simultaneo di unità militanti, compresi i posti vacanti, a cui le persone chiamate solo dai locali In connessione con questo, il doppio delle truppe russe sono coinvolte nell’addestramento alle accuse indicate come al solito «, ha detto l’intelligence.

Garantire il reclutamento e l’addestramento morale e psicologico del personale militare durante la formazione viene effettuato direttamente sotto la guida dei rappresentanti della Direzione principale militare-politica delle forze armate della Federazione russa, aggiunto in intelligence.

Lascia un commento