Sono stati intervistati i sospetti dell’avvelenamento dei Skripal Petrov e Boshirov

Sono stati intervistati i sospetti dell'avvelenamento dei Skripal Petrov e Boshirov

I russi Alexander Petrov e Ruslan Boshirov, che il Regno Unito ha accusato di aver avvelenato Sergei Skripal e sua figlia a Salisbury, hanno ricevuto un’intervista video.
Come informa Censor.NET, su questo nella sua pagina Twitter ha scritto la risorsa di propaganda russa glavred Russia Today Margarita Simonyan.
Nella conversazione hanno confermato che i loro nomi sono reali e che sono davvero le persone che vengono mostrate nelle registrazioni video, ma hanno rifiutato di mostrare il passaporto sulla fotocamera, come ha notato Simonyan. Secondo loro, sono venuti nel Regno Unito per scopi turistici.
«Fin dall’inizio, avevamo programmato di venire a Londra e di venire fuori, a grandi linee, non era un viaggio di lavoro, avevamo programmato in modo che visitassimo Londra e andassimo a Salisbury», ha spiegato Petrov.

A Salisbury, dissero, Petrov e Boshirov andarono a vedere la cattedrale locale.

«È famoso non solo in Europa, è famoso in tutto il mondo per la sua guglia di 123 metri e il suo orologio, il primo orologio che è stato inventato ed è tuttora in funzione», ha detto Boshirov.

Anche Petrov e Boshirov hanno detto che sono imprenditori nel settore del fitness.

«In breve, è l’industria del fitness — tutto ciò che riguarda la nutrizione sportiva: vitamine, oligoelementi, proteine ​​e così via», ha detto Petrov.

Sulla questione del leader, siano essi dipendenti del GRU, entrambi hanno risposto negativamente.
Ricordiamo, l’inchiesta sul tentato omicidio di Sergei Skripal e sua figlia Giulia continua. Vivere nell’ex colonnello britannico della riserva del GRU Sergei Skripal, condannato nel 2006 per spionaggio a favore dell’intelligence britannica, è stato ferito da avvelenamento con una sostanza sconosciuta nel centro commerciale di Salisbury.

Lascia un commento