Bulgaria supporta la rapida introduzione di un regime senza visti con l’UE per gli ucraini

La Bulgaria chiede l’UE la rapida introduzione del regime senza visti per l’Ucraina in un vicinissimo futuro.

Il presidente della Bulgaria Rosen Plevneliev lo ha detto durante una conferenza stampa congiunta con il capo dello stato Ucraino Pietro Poroshenko.

«Noi difendiamo fortemente la prospettiva europea dell’Ucraina. Vogliamo, che i visti si cancellano al più presto, anche domani», ha detto.

Plevneliev ha anche parlato a sostegno delle riforme, che ora si svolgono in Ucraina, perché sono importanti non per Bruxelles,ma per il popolo ucraino».

La Bulgaria promette di condividere con l’Ucraina l’esperienza del loro implementazione, perché il paese è in soli 10 anni ha superato la difficile strada di un declino fino a un reale sviluppo.

Così, secondo Plevneliev, in 10 anni il PIL è cresciuto tre volte, il debito è sceso dal 112% al 17%, e la Bulgaria occupa il primo posto per gli investimenti pro capite.

«E sono sicuro che sarete migliori di noi, facendo le conclusioni dei nostri errori, andrete avanti. E voglio assicurarvi che sia la Bulgaria che l’Unione Europea saranno con voi nel processo di modernizzazione» — ha riassunto il presidente della Repubblica Bulgara.

Lascia un commento