L’attività degli elettori ucraini all’estero è stato più alto per tutte le campagne elettorali

Il Ministero degli esteri hanno sottolineato che l’attività degli elettori ucraini all’estero è stata la più alta tra tutte le elezioni dal 2002.

«Possiamo tranquillamente affermare che le elezioni nei seggi elettorali all’estero, inequivocabilmente, ci sono riuscite e hanno testimoniato l’interesse e l’attività da parte dei nostri connazionali che vivono all’estero. Anche se questa attività è stata inferiore rispetto a straordinari elezione del presidente nel mese di maggio, ma il più alto tra tutte le elezioni parlamentari che si sono svolte all’estero dal 2002″, ha detto in un briefing di martedì a Kiev speaker Ministero degli esteri Ucraina Eugeniy Perebiynis.

Ha detto che le elezioni si sono svolte in 112 seggi elettorali all’estero, e il più grande di tutti in termini di numero di elettori che compaiono negli elenchi, è stato in Moldavia (oltre 53 mila elettori), il più piccolo è stato in un’unità militare in Kosovo (43 persone). In generale, nell’elenchi degli elettori all’estero è stato inserito più di 461 mila persone, ha votato oltre il 40,5 migliaia di affluenza alle urne è stata di circa 8,7%.

«Tutti i seggi hanno iniziato e completato il suo lavoro in modo tempestivo, i fatti che potrebbero ostacolare l’espressione della volontà dei nostri concittadini in tempo di lavoro di seggi, non sono stati osservati. La votazione si è svolta in condizioni di normalità», ha sottolineato il Perebiynis.

Lascia un commento