Le società del paese-l’aggressore non saranno ammessi alla privatizzazione delle imprese dello Stato ucraino

Presidente della Fondazione di proprietà statale attività di Igor Bilous esclude che le società russe potranno partecipare alla privatizzazione delle imprese di Stato ucraino. Lo ha detto ai giornalisti.

«Non ci saranno. Guarderemo chi è il beneficiario finale. Se sarà accertato che il beneficiario è rappresentante di un paese aggressore, allora non sarà tollerato», ha detto Bilous.

Secondo lui, in questo momento, ha approvato un elenco di 302 oggetti delle proprietà dello Stato, che sono oggetto di privatizzazione nel 2015.

Tra le quali nella gestione di fondazione sono 127 imprese, altri 67 — nella gestione dei organi centrali del potere esecutivo, 43 — nella gestione del Ministero dell’energia e dell’Industria del carbone, 62 — nella gestione del Ministero delle politiche agricole e alimentari e 4 — nella gestione dell’agenzia di Stato per la pesca.

Ha ricordato che il bilancio 2015 prevede un proventi della privatizzazione di 17 miliardi di grivna.

Lascia un commento