L’Ucraina non rimarrà senza pane. Pavlenko è in attesa di un buon raccolto

In Ucraina è stata completata la campagna di semina. Tutti coltivazioni sono in esecuzione e superamento delle previsioni.

Lo ha annunciato il ministro delle politiche agricole dell’Ucraina Aleksey Pavlenko.

«Vediamo che, nonostante il panico e le previsioni di malauguranti che l’Ucraina rimarrà senza pane, è tutto il contrario. L’Ucraina è un giocatore importante nel mercato mondiale (produzione di grano). Noi nutriamo di 140 milioni di persone sul pianeta. Per questo anno abbiamo raggiunto il record di esportazione — 33 milioni 414 mila di tonnellate di cereali», ha sottolineato.

Pertanto, secondo il ministro, le eccedenze di cereali dell’attuale raccolto in Ucraina, sono previsti di 3,5 milioni di tonnellate in più rispetto allo scorso anno.

A sua volta il primo ministro dell’Ucraina Arseniy Yatsenyuk ha sottolineato la necessità di sviluppare un mercato agricolo ucraino interno: «Export — va bene, ma la lavorazione di raccolte di materie prime all’interno del paese deve diventare il fondamento di una nuova politica agraria dell’Ucraina». E il premier e il ministro hanno convenuto che per questo è estremamente importante sviluppare le infrastrutture, in particolare, i porti marittimi.

Lascia un commento