Responsabile della frontiera Chernivtsi è detenuto per corruzione

15 luglio 2015 gli investigatori dell’ufficio del procuratore militare della regione occidentale detenuto il Responsabile del dipartimento di frontiera di Chernivtsy ai sensi dell’art. 208 codice di procedura penale dell’Ucraina per un reato di corruzione — un tentativo di ottenere una tangente di 25 mila euro.

Lo ha detto durante il briefing il capo procuratore militare dell’Ucraina Anatoly Matios, citando rapporti del servizio stampa della GPU. Secondo lui, il capo guardia di frontiera di Chernivtsi è stato arrestato nell’ambito delle indagini preliminari nell’ambito di un procedimento penale con l’accusa di vice capo guardia di frontiera di Chernivtsy del dispositivo di un reato ai sensi della parte. 3 art. 368 del codice penale (ricezione illegale di benefici su larga scala).
Ora detenuto è informato di sospetto specifico di aver commesso un crimine. Attualmente si sta decidendo la misura cautelare in forma di detenzione per il corrotto.

«E il Capo dello stato, e il procuratore Generale dell’Ucraina chiaramente espresso la sua posizione pubblica contro la corruzione, non importa quali sono le posizioni e gli ordini», ha sottolineato il Capo militare, il procuratore Anatoly Matios.

Lascia un commento