Yatsenyuk: Da 180 leggi che il consiglio dei Ministri ha introdotto in Rada, più di 100 non sono stati accettati

I deputati popolari della Verkhovna Rada dell’Ucraina non dovrebbero partire per le vacanze estive, fino a quando non prenderanno un pacchetto di disegni di legge apportate dal consiglio dei ministri.

Su questo, il Primo ministro dell’Ucraina Arsenio Yatsenyuk ha detto in diretta  «Еспресо tv».

«Stiamo camminando, ma dobbiamo correre. Da 180 leggi, che il Gabinetto dei ministri ha introdotto in parlamento, più di 100 sono rimasti non accettati. E si tratta di quelle leggi, che servono per riformare il paese», ha detto Yatsenyuk.

Secondo lui, tra quelle non accettate sono rimaste le leggi contro la corruzione, che danno la possibilità all’Ucraina di ricevere gli investimenti esteri e creare il clima degli affari nel paese.

«L’unico modo per il paese di raggiungere un successo è quando ciascuno di noi farà la sua parte, il presidente, il governo e il parlamento, che deve accettare tutte le leggi. E spero che i membri del parlamento ucraino non andranno in vacanza fino a quando l’intero pacchetto di leggi, necessarie per il paese, non sarà votato», — ha concluso il ministro.

Lascia un commento