«Fa male, ma è giusto,» — Sadovy sulla dissoluzione della fazione di «Samopomoch» a Kiesovet

«I deputati hanno preso parte a un piccolo episodio di un grande piano di corruzione», afferma il leader del partito.
leader del partito «Unione Samopomich»Leopoli sindaco Andriy Sadovy ha detto che lo scioglimento della fazione «Samopomochi» in consiglio comunale di Kiev dopo il voto sulla ripartizione della terra ai parenti del vice — è doloroso, ma la mossa giusta.

Ha scritto su questo nel suo Facebook, riferisce Censore.net.

«I deputati di Kiev Consiglio comunale hanno partecipato a un piccolo episodio di sistema di corruzione importante. Kiev fazione «Samopomochi» dissolto. Se vogliamo un altro, una nuova Ucraina, non abbiamo altra scelta che quella di sbarazzarsi di eventuali segni di disonorevole. Altrimenti non funziona. E ‘doloroso, ma giusto «, ha commentato la dissoluzione del Garden della fazione.

Ha ringraziato i membri del consiglio da «Samopomochi» Natalia Manoilenko che «prima ha attirato la nostra attenzione alla minaccia della corruzione in una frazione.»

«Abbiamo fatto tutto il possibile per prevenire ulteriori eventi, ma hanno avuto luogo.» Le conseguenze erano inevitabili «, ha detto Sadovy.

Come riportato in precedenza, un deputato del consiglio comunale di quattro «Samopomochi» insieme al capo della fazione Sergei Gusovsky sono stati espulsi dal partito per l’assegnazione delle terre ai parenti dello stesso partito.

Più tardi, nel «Samopomochi», ha dichiarato: «Questi deputati sostenuto la decisione del Consiglio comunale di Kiev sulla ripartizione dei parenti di loro collega romana Marchenko di terra a Kiev, dopo che erano stati illegalmente sequestrati dalla superficie totale di tutte le aree occupate di oltre 1,4 ettari ..

Nonostante i numerosi commenti della società e del consiglio politico del partito, Marchenko ha usato il suo mandato di vice per implementare probabilmente schemi corrotti con terreni a Kiev.

A sua volta, una parte dei deputati della fazione guidata da Sergei Gusovsky lungo tempo non ha preso alcuna azione e le misure atte a prevenire tale voto e per evitare danni alla reputazione del partito.

Il Comitato Esecutivo del Partito adottò una decisione per avviare una procedura per richiamare Roman Marchenko, un deputato dell’Iniziativa popolare.

Per l’assegnazione dei Deputati terra votato seguente «Samopomochi»: Bashlakov SV Vasilchuk VV Makarov OA, Osadchuk AP Loban Yuri Rudenko, OP, Kharchuk SV ., Sandalova G.O. Va notato che il capo della fazione, Sergei Gusovsky, non ha votato per questa decisione.

Lo stesso Gusovsky ha definito questa decisione una rappresaglia con la «squadra di Kiev indesiderata».

Lascia un commento