Maildan di Hong Kong: le tenda, barricate e i studenti che dormono

politica Maildan di Hong Kong: le tenda, barricate e i studenti che dormono

 

La rivoluzione degli ombrelloni assomiglia sempre di più a quella di Kiev, la polizia che risponde con i gas lacrimogeni alle prime barricate, crea solo una nuova ondata di proteste.

Le proteste di massa di Hong Kong hanno cominciato il 22 settembre. Il nucleo del movimento sono gli studenti. Manifestanti con i requisiti di democratizzare il processo elettorale non vogliono permettere a Pechino di imporre a Hong Kong i propri candidati alle prossime elezioni per la guida della regione amministrativa speciale della Cina.

Manifestazioni sempre più assomigliano a Piazza Maidan di Kiev — qui dormono in tende sulle strade bloccate, occupano il quartiere governativo, la polizia per disperderli ha già utilizzato i gas lacrimogeni e si ritrova costretta a ricorrere alle armi. Gli studenti hanno cominciato a erigere barricate, nella zona di protesta chiudono gli uffici di aziende, negozi, banche. Inoltre, con l’inizio delle proteste ferito più di una cinquantina di persone. Le proteste di massa hanno battezzato la rivoluzione degli ombrelli — persone in fuga dal gas lacrimogeno si protegevano con gli ombrelli.

politica Maildan di Hong Kong: le tenda, barricate e i studenti che dormono

Oggi, 2 ottobre, a hong Kong, continua la protesta, i manifestanti hanno trascorso la notte in strada. In precedenza hanno messo il potere ultimatum di iniziare a svolgere le loro richieste entro il 1 ottobre, altrimenti geografia delle proteste si espande.

Gli abitanti della città difendono, in particolare, il diritto di scegliere la guida delle autorità locali e chiedono le dimissioni del capo l’esecutivo di Hong Kong, il filo-cinese Leung Chun-ying, il Pechino ha promesso di concedere tale diritto nel 2017, ma con la condizione che tutti i candidati dovranno passare attraverso una procedura di approvazione per le autorità della repubblica popolare Cinese. Contro questo sosteniamo con forza a Hong Kong.

Lascia un commento