Putin ha detto che i colpevoli del conflitto in Donbass sono quelli chi ha imposto sanzioni contro la Federazione Russa

Il presidente russo Vladimir Putin ha detto che i colpevoli di guerra nella parte orientale dell’Ucraina sono gli Stati Uniti e i paesi dell’Unione Europea, che hanno imposto sanzioni contro la Russia.

«Coloro che introduce queste misure restrittive nei confronti della Russia, le cosiddette sanzioni, in realtà, essi sono colpevoli di tutti gli eventi, per assistere alla quale noi siamo, nel sud-est dell’Ucraina», – ha detto Putin, parlando in una riunione del Consiglio di Sicurezza.

Secondo lui, «nessuno cerca nemmeno di analizzare le cause di ciò che accade nel sud-est dell’Ucraina.

«Dobbiamo, naturalmente, di conseguenza reagire a tutto, di adottare ulteriori misure di sistema su tutti direzioni chiave», ha detto Putin.

Putin ha detto che il tentativo dell’Occidente di separare e dividere società russa» non hanno dato i risultati previsti, ma i cittadini della Russia e principali forze politiche del paese e un business domestico capiscono cosa sta succedendo, e sanno che hanno a che fare.

Inoltre, nel corso della riunione del Consiglio di Sicurezza il presidente russo ha aggiunto che le misure adottate prontamente hanno permesso di stabilizzare la situazione in economia, della finanza e del mercato del lavoro, nonché garantire il funzionamento stabile di tutti strategicamente importanti settori dell’economia.

Lascia un commento