Stare a casa: più di 700 imprenditori e oligarchi russi potrebbero perdere i visti britannici a causa di avvelenamento Skripal

Stare a casa: più di 700 imprenditori e oligarchi russi potrebbero perdere i visti britannici a causa di avvelenamento Skripal

Le autorità britanniche stanno esaminando oltre 3000 visti rilasciati ai russi negli ultimi 10 anni.
Questo, come riportato da Censor.NET, Ekho Moskvy scrive con riferimento a The Guardian.

Secondo fonti di giornalisti britannici del Ministero dell’Interno britannico, i «visti degli investitori» possono essere persi da coloro che trovano gravi violazioni finanziarie. La pubblicazione rileva che in precedenza proprio per questo motivo sorsero problemi tra l’imprenditore russo Roman Abramovich (alla fine ritirò la domanda).

Queste misure saranno adottate dalle autorità britanniche nel quadro degli emendamenti contro la corruzione introdotti tre anni fa. In particolare, obbligano i richiedenti a un visto di investimento a spiegare l’origine dei fondi.

Secondo Transparency International, negli ultimi 10 anni centinaia di russi hanno ricevuto visti per gli investitori senza un’adeguata revisione anti-corruzione

La settimana scorsa, i parlamentari britannici hanno chiesto di semplificare il regime dei visti «per i comuni russi» e di rafforzare gli «oligarchi».

Queste proposte sono tra le accuse che Londra ha presentato due presunti agenti dei servizi segreti militari russi in connessione con l’avvelenamento dell’ex GRU colonnello Sergei Skripal e sua figlia in Salisbury britannico.

Ricordiamo, residenti nel Regno Unito il colonnello ex-GRU in pensione Sergei Skripal, condannato nel 2006 per spionaggio per i servizi segreti britannici, ha subito a causa di avvelenamento una sostanza sconosciuta a Salisbury centro commerciale della città.

12 marzo il primo ministro Theresa May ha detto che il governo del Regno Unito è giunto alla conclusione che la responsabilità per l’avvelenamento a Salisbury ex ufficiale GRU Sergei Skripal e sua figlia, molto probabilmente, si trova sulla Russia. Ha anche riferito che le vittime sono state avvelenate con l’agente nervoso «Novice», che è stato sviluppato nella Federazione Russa.

Mercoledì 14 marzo, maggio ha annunciato la decisione di Londra di inviare 23, diplomatico russo lavorando sull’intelligenza: «Sarà il più grande rimozione di una volta di più di 30 anni, (la misura) riflette il fatto che lo Stato russo non è agli atti prima volta. il nostro paese «.

Il 20 marzo, 23 impiegati dell’ambasciata russa a Londra, così come le loro famiglie, hanno lasciato il Regno Unito.

Il presidente dell’Ucraina Petro Poroshenko ha detto che Kiev in solidarietà con i partner transatlantici britannici e alleati e in coordinamento con l’Unione europea 13 espelle paesi diplomatici russi.

Lascia un commento