Medvedev ha ammesso che le sanzioni ancora un colpo per l’economia russa: «la situazione è molto, molto difficile»

La russia dovrebbe essere pronta per il differente sviluppo degli eventi in termini di sanzioni, ha detto il primo ministro russo Dmitry Medvedev nel corso della riunione, dedicata alla realizzazione di programmi sull’aiuto sociale ai russi, che entrano in università straniere coi costi propri.

Egli ha sottolineato che «macroeconomia che abbiamo, in genere, è buona, stabile, il surplus del bilancio federale è attualmente osservato».

Tuttavia, ha sottolineato che «la situazione è molto, molto difficile, l’economia è in crescita notevolmente più lenta di quanto avevamo previsto, e naturalmente ci sono una serie di limitazioni connesse con l’introduzione nei confronti dell’economia russa cosiddette sanzioni da parte dei singoli stati».

«In ogni caso, dobbiamo essere pronti a differente sviluppo degli eventi, pertanto, devono impegnarsi prima di tutto l’aumento di competitività della nostra economia», ha detto Medvedev.

Lascia un commento