Poroshenko di guerra con la Russia: «È la scelta — tra civiltà e barbarie capitalista»

Il presidente Poroshenko ha esortato gli stati UNITI a fornire Ucraina lo status speciale di sicurezza mostra un elevato livello di interazione con il non membro della NATO.
Su questo ha detto giovedì , parlando al Congresso degli stati UNITI.
«Esorto gli stati UNITI di dare all’Ucraina lo status speciale di sicurezza, che mostri un elevato livello di interazione con il non membro della NATO», ha detto.Poroshenko ha invitato alla espansione di sanzioni contro la Russia. Con questo, ha sottolineato che la guerra in Ucraina — si tratta di una guerra contro la libertà, la democrazia, ed i valori europei.

«La nostra nazione ha deciso a favore della libertà e della democrazia. Altra nazione ha deciso di punire l’Ucraina per questi passaggi. Il mondo non può permettere questo comportamento», ha detto Poroshenko.Egli ha anche affermato che non ci sono le condizioni per l’Ucraina di darsi pace con l’occupazione di Crimea.

«Esorto gli stati UNITI di dare Ucraina lo status speciale di sicurezza mostra un elevato livello di interazione con il non membro della NATO», ha detto.Poroshenko ha invitato alla espansione di sanzioni contro la Russia. Con questo, ha sottolineato che la guerra in Ucraina — si tratta di una guerra contro la libertà, la democrazia, i valori europei.
«Io chiamo il mondo contrastare l’aggressore di oggi per il futuro», ha dichiarato il presidente dell’Ucraina.
Egli ha espresso la convinzione che un sistema che offrirà una maggiore libertà, avrà prevalenti vigore.

«La scelta dell’Europa e del mondo non è più la scelta tra i diversi tipi di civiltà. Si tratta di una scelta — tra civiltà e barbarie capitalista», ha dichiarato Poroshenko.

Il presidente dell’Ucraina ha sottolineato che gli ultimi sei mesi sono stati per milioni di ucraini tempo chiamata.Egli ha raccontato ai membri del congresso americano di storia di un cittadino della Crimea martirizzato.

«Il 30 marzo, quando è appena iniziata l’occupazione della Crimea, c’era un uomo a Simferopol, che ha fatto un gesto l’incredibile — Reshat Ametov «, ha detto Poroshenko.

Il presidente dell’Ucraina ha raccontato che  Ametov è stato rapito, e poi trovato torturato e ucciso.

«Quello che ha detto, provoca brividi lungo il corpo. Lo ha fatto per la libertà, purchè i bambini non abbiano la schiavitù», ha dichiarato Poroshenko, esprimendo la convinzione che l’occupazione di Crimea sarà giunta alla fine.

Ha assicurato che l’Ucraina sarà sempre con il popolo la turco-tartaro. I diritti di cui adesso, in Crimea, sono soggetti, come ai tempi dell’unione SOVIETICA.

Inoltre, Poroshenko nel suo discorso ha parlato di un altro ucraino eroe — Vladimir Rybak. Che è stato ucciso a Horlivka.

Egli ha espresso la speranza che la piazza centrale Horlivka sarà chiamato in onore del Rybak.

Lascia un commento