> Putin ha detto che l’invasione della Crimea fu progettata in anticipo - News Ucraina

Putin ha detto che l’invasione della Crimea fu progettata in anticipo

Nell’Unione europea registrano con cura le dichiarazioni del presidente della federazione RUSSA, Vladimir Putin, relativamente annessione della Crimea da parte della Russia e condannano l’azione del Cremlino in questione Crimea.

Lo ha dichiarato martedì il portavoce ufficiale del servizio Europeo per l’attività esterna Maya Kosyanchich.

«Abbiamo monitorato molto attentamente. Ma, a nostro parere, la più importante è la posizione dell’UE in materia di condanna dei risultati di queste azioni, cioè annessione illegale della Crimea e Sebastopoli da parte della Russia. Si tratta di una chiara violazione della Carta delle Nazioni Unite e del processo di Helsinki«, ha detto Kosyanchich.
Si è osservato che la politica dell’UE sul non-riconoscimento di questa annessione sarà implementata in pieno, in particolare, attraverso l’introduzione di opportuni eventi.

Ricordiamo. Durante un’intervista trasmessa dalla televisione di stato russa Rossiya-1 il presidente russo Vladimir Putin ha detto che aveva deciso di annettere la Crimea «il 22 o il 23 febbraio», subito dopo che l’allora presidente ucraino Viktor Yanukovych scappò dal paese in seguito alle manifestazioni contro il governo. In precedenza il governo russo aveva sempre detto di aver deciso di annettere la Crimea solo in seguito al discusso referendum del 16 marzo: Putin ha ammesso quindi che l’annessione della Crimea è stata pianificata prima ancora del referendum.

Secondo diversi governi occidentali la Russia continua a fornire armi e aiuti ai militanti.

Lascia un commento