Il Consiglio nazionale per la sicurezza e la difesa dell’Ucraina ha adottato i parametri principali del bilancio della difesa per il 2019

Consiglio per la sicurezza nazionale e la difesa dell'Ucraina

In una riunione del Consiglio nazionale di sicurezza e difesa del 6 settembre, sono stati adottati i parametri principali del bilancio della difesa per il 2019 questo è segnalato dal Censore.net.

Il Consiglio per la sicurezza nazionale e la difesa dell’Ucraina alla riunione del 6 settembre 2018 ha esaminato:

  • Indicatori del bilancio dello Stato per il 2019 per gli articoli relativi alla sicurezza nazionale e alla difesa dell’Ucraina;
  • misure urgenti per proteggere gli interessi nazionali dell’Ucraina nelle regioni meridionali dell’Ucraina, le acque del Mar Nero e dell’Azov e lo Stretto di Kerch;
  • la questione del mancato rinnovo del trattato sull’amicizia, il partenariato e la cooperazione con la Federazione russa;
  • minaccia di progetto per impianti nucleari, materiali nucleari, rifiuti radioattivi e altre fonti di radiazioni ionizzanti in Ucraina.
    Sulla base della discussione del NSDC dell’Ucraina adottato i parametri di base del bilancio della difesa per il 2019. In generale, le esigenze del settore della sicurezza e della difesa dell’Ucraina saranno dirette a oltre il 5% del PIL. «Una delle principali priorità di bilancio per il prossimo anno sulle istruzioni del Presidente dell’Ucraina determinato un significativo aumento dei fondi per il personale militare,» — ha detto il segretario del NSDC di commenti dell’Ucraina Alexander Turchinov.
  • Secondo lui, tra le priorità di finanziamento per il prossimo anno è previsto per l’attuazione delle misure per lo sviluppo, la preparazione la produzione e l’approvvigionamento di nuove armi e attrezzature militari, in particolare, il moderno missile ad alta precisione (sistemi e complessi missilistici, come i missili da crociera) il rafforzamento del sistema d’aria difesa delle capacità dello stato e dell’aviazione dell’Aeronautica militare delle forze armate dell’Ucraina;
  • realizzazione della politica statale nel campo della sicurezza informatica, l’attuazione di misure per lo sviluppo e il potenziamento della comunicazione speciale e la protezione delle informazioni;
  • l’attuazione del programma nazionale di intelligence per il periodo 2016-2020;
  • rafforzare la protezione del controspionaggio e combattere il terrorismo e le attività sovversive e simili.

NSDC dell’Ucraina ha approvato una serie di misure volte a tutelare gli interessi nazionali nelle regioni meridionali, le acque di Azov e il Mar Nero. In particolare stiamo parlando di rafforzamento della presenza navale nel Mar d’Azov, dove la creazione di operazioni nave-taglio di raggruppamento Navy APU, lo sviluppo delle relative infrastrutture, la manutenzione delle unità di difesa costiera con le più recenti missili ad alta precisione e altro ancora.

Inoltre, il Gabinetto dei ministri dell’Ucraina è incaricato di:

  • adottare urgentemente la dottrina marittima dell’Ucraina e migliorare il quadro giuridico e regolamentare per la protezione degli interessi nazionali nelle acque dell’Azov e del Mar Nero;
  • elaborare una posizione comune del nostro stato con partner internazionali per contrastare la catastrofe tecnogena che si diffonde nei territori occupati della Crimea settentrionale e fornire anche misure per contrastare la sua diffusione nella parte meridionale dell’Ucraina continentale.

L’NSDC dell’Ucraina ha sostenuto la proposta del Presidente dell’Ucraina relativa al mancato rinnovo del Trattato di amicizia, partenariato e cooperazione con la Federazione russa per i prossimi 10 anni.

Il Consiglio ha inoltre deciso di garantire una protezione affidabile degli impianti nucleari, dei materiali nucleari, dei rifiuti radioattivi e di altre fonti di radiazioni ionizzanti in Ucraina.

Lascia un commento