La Verkhovna Rada ha approvato una legge che equiparava i diritti delle donne e degli uomini nell’APU

La Verkhovna Rada ha approvato una legge che equiparava i diritti delle donne e degli uomini nell'APU

Le donne eseguiranno il servizio militare su un piano di parità con gli uomini.
Il Parlamento ha adottato la legge dell’Ucraina «sulla modifica di alcune leggi dell’Ucraina sulla garanzia di pari diritti e opportunità per le donne e gli uomini nel servizio militare nelle forze armate dell’Ucraina e in altre formazioni militari». Questo è segnalato da Censor.NET con riferimento a UNIAN. Per la decisione, hanno votato 247 deputati.

La legge stabilisce che le donne svolgono il servizio militare su un piano di parità con gli uomini. Ciò include l’accettazione volontaria (sotto contratto) e la coscrizione, il servizio militare, il servizio nella riserva militare, l’esecuzione del servizio militare in riserva e il rispetto delle regole di registrazione militare.

Le uniche eccezioni sono i casi previsti dalla legislazione sulla protezione della maternità e dell’infanzia.

Ora, le donne militari avranno pari accesso a uomini e uomini a posti e gradi militari e altrettante responsabilità.

La legge eguaglia la scadenza per la possibilità di concludere un contratto per le donne. Ciò significa che avranno il tempo di servire le più alte cariche ufficiali.
L’innovazione annulla le restrizioni sulla nomina di militari di sesso femminile in un abbigliamento quotidiano, partenza per affari e rilascio dal servizio.

La legge entra in vigore dieci giorni dopo la sua pubblicazione.

Ricordiamo, di recente, il presidente Petro Poroshenko ha definito il numero di dipendenti delle donne dell’APU. Secondo lui, nell’esercito ucraino sotto il contratto servono 25 mila donne, da loro più di tremila — ufficiali. In generale, più di 55.000 donne servono e lavorano nelle Forze Armate, ha detto il capo dello stato.

Secondo lo stato maggiore, circa 7000 donne hanno lo status di combattente in Ucraina. 116 hanno ricevuto premi statali, quattro dei quali — postumi.

Lascia un commento